Archivio della categoria: Don Giuseppe oggi

Offro a Dio

Offro a Dio questo mese di Maggio 1851 per ottenere la grazia di una grande fiducia in Maria SS. e di servirla fedelmente, affinché mi ottenga l’amore di Dio, fede viva, devozione perseverante e fervorosa, pazienza, umiltà, libertà di spirito e retta intenzione in ogni mia opera, aiuto nelle presenti difficili circostanze e per l’impresa dei sordomuti. Continua a leggere »

In tale allegra circostanza

In tale allegra circostanza desidero che, ricordandomi al Signore mi procuri quel meglio allo spirito che, con tutta ragione, mi aspetto da te che mi conosci bene e vorresti vedermi avanzare. Ora contentami nel desiderio, che ti ho manifestato più volte, di dirmi in breve , come in una formula, il punto principale che debbo avere di mira per emendarmene ... Continua a leggere »

Mantenere vivo l’affetto

Prego tutti a mantenere vivo l’affetto all’Opera per qualsiasi vicenda possa accadere, ed a tenersi uniti e compatti in comunanza di attività e di idee a chi, così debole e molto meschino in ogni cosa, si trova posto, per ragioni di fatto, alla testa di un’Impresa sempre difficile, ma bella, gli gloria a Dio e degna di ogni mia e ... Continua a leggere »

Le tue fatiche

Dio volesse che le tue fatiche fossero presto coronate da un tal dono (qualche aiuto nell’apostolato) che certo, da parte mia, sento di non meritate, ma lo meritano gli altri e queste anumucce che aspettano che il pane dello spirito venga loro somministrato. Continua a leggere »

Momenti penosi

Ho passato momenti penosi nel timore di non saper fare e per le decisioni da prendere improvvisamente e di conseguenza. Il Signore mi ha confortato e io l’ho sentito tanto questo conforto che ho promesso di rinunciare al desiderio (che pur sento vivo e di tanto in tanto disturba la quiete che dobbiamo avere nel fare il bene) di vedere ... Continua a leggere »